02 Septiembre 2019

Packaging Secondario Ideale per Gable Top

Body: 

As primary packaging, Gable Top allows the product to benefit from properties such as naturalness and freshness, typical of this material.

For these properties to remain unaltered from the plant through to distribution and end consumers, the same attention must be paid to choosing and developing the most suitable secondary packaging for Gable Top cartons.

In this article, we will share some tips on how to select the right packaging material and end-of-line packaging solution.

 

SECONDARY PACKAGING OPTIONS FOR GABLE TOP

 

Choosing the most suitable end-of-line solution for Gable Top mostly depends on industry practices (e.g. dairy, flour, dry food, etc.), local preferences and budget.

The main secondary packaging options for Gable Top are:

 

WRAP-AROUND PACKING

 

It is the ideal solution for foods packaged in Gable Top cartons. While ensuring high safety levels, it is widely perceived as eco-friendly.

In addition, the design of wrap-around packages can be fully customized, hence strengthening the premium reputation of the products (for instance, using bespoke die-cuts) and meeting specific technical requirements (e.g. adding handles on products usually sold in packs of twelve).

 

 

HEAT-SHRINK FILM PACKAGING

 

It is the cheapest solution for the packaging and distribution of Gable Top cartons.

Thanks to its innate features (self-bearing capacity, protection from external elements and impact resistance), Gable Top is suitable for heat-shrink film packages. However, in terms of safety and design, this solution is not usually recommended for Gable Top.

 

 

AMERICAN BOX

 

American box offers adequate protection for Gable Top carton packaging and allows the box to be reused. However, it is a less common choice compared to wrap-around, mostly for its costs.

Indeed, the investment required by the Pick & Place system, the cost of the carton and the loose space inside the boxes make it less competitive compared to wrap-around.

 

 

WHICH TYPE OF CARTON TO CHOOSE?

 

In addition to the packaging method, choosing the type of secondary packaging carton must consider technical requirements, budget and commercial objectives.

 

The ideal package is the combination of various customization options, which include:

TYPE OF PAPER – Additional value and differentiation for secondary packaging of high-end products may be attained using, for example, glossy paper.

THICKNESS – Packaging for the transport and distribution of Gable Top products is usually composed of a 3mm, type B, single-wave carton. Greater protection may be ensured with thicker, more expensive cardboard. On the other hand, containing the investment using thin cardboard could prove detrimental because of the risks of breakage during transport and eventually damage the brand image.

CLOSING – For Gable Top carton packaging, we recommend choosing a secondary packaging with caps. At a higher cost, a closed package provides higher protection and greater palletizing capacity, making the use of layers unnecessary.

DESIGN – The design of the secondary packaging for Gable Top meets both technical and marketing needs. For example, packages with windows or particularly sophisticated designs are very common in retail as they allow the product to be displayed in an attractive and functional way. The same applies to packaging with handles, which allows the end customer to transport the product safely and comfortably, and to perforated tear strips for easy opening.

 

Would you like to receive support to identify and create the right secondary package for your Gable Top products?

 
Contattaci!

Other news

  • Recentemente abbiamo realizzato per Kerakoll una wrap-around per sacchetti da 2 e 5 kg contenenti polveri per l'edilizia.

    Un formato insolito per il settore perché destinato a un mercato specifico: quello degli hobbisti e dei privati che vogliono effettuare piccoli lavori di manutenzione della casa.

  • L'esperienza nella progettazione di sistemi di movimentazione su nastri e automazioni ci ha insegnato che il punto di partenza migliore è sempre l'ascolto delle esigenze dei clienti.

    È prassi di Artema Pack offrire una consulenza a 360°, guidando il cliente verso la scelta della migliore soluzione.

  • Non si tratta solo di spostare un prodotto o contenitore da un punto A verso un punto B.
    L'obiettivo è progettare un impianto di movimentazione al suo massimo potenziale, in funzione dei prodotti, degli spazi, dei ritmi di produzione e di esigenze reali e complesse - che possono riguardare grandi e piccoli produttori.

  • Artema Pack, in sinergia con il gruppo Galdi, è stata coinvolta attivamente nella realizzazione dell'impianto di confezionamento per Oranfrizer Juice.

  • In questo articolo vogliamo identificare i fattori che possono concorrere ad anticipare o evitare i fermi macchina causati dalle macchine inscatolatrici.
    Allo stesso tempo, cercheremo di evidenziare quanto lo stesso confezionamento di fine linea possa essere parte attiva nel ridurre o evitare gli stop di produzione della linea.

  • Nella progettazione di un impianto di confezionamento, nulla deve essere lasciato al caso e tutto può essere ottimizzato! Scopri come!

  • L'incartonatrice wrap-around multiformato è la soluzione per chi pensa "in lungo"! Poniamo il caso che si acquisisca un nuovo cliente, che ci richieda un pack primario differente (in volume, sezione o dimensioni), in un formato di inscatolamento differente o in una tipologia di scatola diversa.

    La soluzione? Pensare in lungo, predisponendo la macchina già per altri tipi di inscatolamento.

  • Con questo articolo, vogliamo condividere 5 consigli per la scelta del cartone da imballaggio destinato al confezionamento di prodotti alimentari industriali.

  •  Con Artema Pack puoi contare su un unico referente per qualsiasi esigenza di confezionamento, a partire da una consulenza attenta e preparata!

  • Come scegliere un applicatore di cannucce o cucchiaini? Cosa è importante valutare? Quali sono le features che non possono mancare?

    Scopriamolo in questo articolo.

     
  • Per chi già distribuisce i suoi prodotti con American Box, l'inscatolamento automatico per cartone americano è l'unica soluzione quando la produzione si fa seria! Per tutti gli altri è una scelta, e in questo articolo cercheremo di mostrare pro e contro di questa tipologia di confezionamento.

  • Una termofardellatrice, ovvero una macchina avvolgitrice in film termoretraibile, permette di avere un pack più economico rispetto ad altri tipi  di confezionamento di fine linea (wrap-around o cartone americano).        

    Ciononostante, contribuisce in maniera significativa alla gestione efficace dell’intera linea di processo.

    In questo articolo, analizzeremo le caratteristiche delle termofardellatrici automatiche e i vantaggi/svantaggi dell’imballo di prodotti alimentari con pellicola termoretraibile.

  • I produttori e confezionatori di prodotti alimentari investono molto nella scelta del packaging, spesso sottovalutando l’importanza della confezione con cui verranno distribuiti i prodotti, a livello di protezione come di immagine.

    Tra i sistemi di confezionamento di fine linea, l’inscatolamento con vassoi e scatole wrap-around è sicuramente tra i più diffusi.

    Ma come funziona e quali sono i criteri per scegliere una incartonatrice wrap-around?

    Proviamo a rispondere a queste domande analizzando gli aspetti primari di questo tipo di imballaggio.